logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Due anni fa circa credo di aver avuto un attacco di panico mentre ero a lavoro

--Flora--

due anni fa circa credo di aver avuto un attacco di panico mentre ero a lavoro, credo perche' da allora non ho mai consultato un medico. Il mio era un tremore diffuso e fortissimo e una profonda agitazione. Il secondo episodio invece fu mangiando in compagnia di colleghi: una forte agitazione e fortissimo tremore della mano destra (quella con cui mangiavo e bevevo). Lentamente e a periodi questo tremore ritorna bevendo un caffe', mangiando in compagnia e soprattutto in contesto lavorativo ma ormai non solo li'. Sta diventando invalidante, evito tutti i contesti che potrebbero farmi tremare mentre mangio o bevo. Che cosa posso fare? che terapia consigliate? grazie mille

 

>Gent. Sig.ra Flora le consiglio di approfondire la sua patologia tenendo conto di due aspetti, medico e  psicologico. Medico significa che lei deve potere affermare con una certa sicurezza di non avere contratto nel corso della sua vita serie  patologie organiche, cardiopatie, diabete o sindromi neurologiche e che oggi non sia dipendente da farmaci o da altri tipi di sostanze.

Se la sua risposta è negativa e cioè non ha mai avuto malattie o dipendenza da sostanza, la sintomatologia somatica da cui è affetta è da imputarsi esclusivamente a cause di ordine psicologico, psichico. Le consiglio di rivolgersi a uno psicoterapeuta per iniziare una serie di colloqui  atti a costruire un quadro clinico più preciso su ciò che lei definisce correttamente attacchi di panico  e per  potere sviluppare e promuovere in seguito un piano terapeutico. Se lo desidera il nostro Centro può curarla adeguatamente essendoci ormai specializzati in questa patologia per via delle numerose richieste di cura che riceviamo dal pubblico. La invito a vedere sul nostro sito le indicazioni che diamo anche riguardo alla gestione di una crisi di attacco di panico e soprattutto alla cura che viene indicata. E' molto importante nei primi colloqui impostare un lavoro clinico che cerchi di costruire un senso e una storia al suo disagio facendo ciò che  chiamo un approfondimento anamnestico sulle vicende della sua vita  precedenti all'insorgere del sintomo.

L'attacco di panico non è un fulmine a ciel sereno, c'è sempre una logica che lo induce, generalmente non è una logica trasparente, facilmente reperibile, può arrivare da lontano perché è una logica antica, conosciuta dalla persona, che si è stratificata negli anni. Sono a disposizione per qualsiasi chiarimento. Buone cose per lei,

Dott. Giovanni Castaldi

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.