logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Le propongo di far seguire i ragazzi da un terapeuta ma sino ad un mese fa si è sempre rifiutata

--Giulio--

Ho due figli, M. (17) e L. (8) anni, il grande con disturbi dell'apprendimento, purtroppo diagniosticati in ritardo, durante le scuole medie, si manifestano con: fatica a leggere qualunque cosa, mancanza di attenzione, riesce a concentrarsi, solo nei film e nei videogiochi, ha estrema difficoltà a capire i concetti un pò articolati di matematica, nonostante sia dotato di una capacità attentiva notevole, quando sollecitato da qualcosa di suo interesse, è intelligente e sensibile e fà ragionamenti e deduzioni logiche anche notevoli. E' stato bocciato nonostante il sostegno, due volte compreso quest'anno. Durante l'ultimo anno scolastico voleva rifiutare il sostegno asserendo che gli serviva solo a farlo sembrare diverso dai suoi compagni. Io e sua madre, siamo separati di fatto, più di un'anno fà lei se ne è andata di casa ed attualmente vive con un'altra persona, sono vari mesi che le propongo di far seguire i ragazzi da un terapeuta ma sino ad un mese fà si è sempre rifiutata, in quanto secondo lei non servono a nulla, (è andata in terapia per diversi anni in quanto bulimica). M. ha sempre vissuto con me, mentre L. il fratello più piccolo vive diviso settimanalmente tra la madre e me, attualmente sta manifestando anche lui dei disagi, forse influenzato un pò anche da M., è un pò più aggressivo molto meno affettuoso di prima e si sfoga con parolacce, Sento trasparire in entrambi la sofferenza come sudore. So perfettamente che nulla può sostituire un aiuto terapeutico.

 

>Gent. Sig. Giulio penso che fare seguire i suoi due figli sotto un profilo clinico sia un dovere "morale". La sua ex moglie dovrebbe comprenderlo. Certamente il fatto che la sua ex moglie sia stata in terapia e non abbia sortito effetti positivi è un dato problematico riguardo all'aspetto dell'investimento di cura sui vostri figli, bisognerebbe anche vedere la gravità del sintomo bulimico di sua moglie. I suoi due ragazzi vanno  comunque seguiti e il setting terapeutico potrebbe essere diverso da quello classico. Si potrebbe pensare a una forma di sostegno educativo dove degli operatori sociali lavorano con i suoi due figli passando alcune ore alla settimana insieme a loro, facendo  una serie di cose simpatiche e divertenti, cinema e video giochi per esempio, ma anche  seguendoli nella scuola. Sarebbero poi da fare dei colloqui clinici con lei e con la madre dei ragazzi per impostare un progetto terapeutico che sia condiviso da tutti voi. I genitori sono fondamentali nella cura dei minori, non si può prescindere da un lavoro anche con la famiglia. Mi chiami se lo desidera e se abita nelle vicinanze di Milano può venirci a trovare al Centro.

Buone cose per lei e mi faccia sapere.

Dott. Giovanni Castaldi

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.