logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Sono ossessionato da un possibile tradimento mai confessato della mia compagna

--Vittorio--


sono ossessionato da un possibile tradimento mai confessato della mia compagna nel periodo dai 15 a7 anni fa nato dal distacco affettivo sessuale ,dai vari ritardi per lavoro,questo e altri problemi famigliari e lavorativi mi hanno provocato depressione con difficolta' al mattino specialmente,a parlare con i colleghi senza farmi venire le lacrime agli occhi,oggi va meglio dopo cure en 1al mattino ma rimane e cresce la sfiducia verso la mia compagna

 

>Gentile sig. Vittorio,
ciò che lei ben descrive in poche righe, come l'ossessione del tradimento, le difficoltà relazionali, la fatica di alzarsi al mattino, sono di certo espressione di un malessere diffuso che si trascina da tempo, malessere che però ora lei ha deciso di comunicare, forse perché acuitosi recentemente. I tentavivi da parte sua di contrastare questo stato, che potremmo forse definire depressivo, ci sono stati e hanno dato anche qualche risultato (mi riferisco in particolare all'assunzione di un farmaco). Nonostante ciò, il pensiero ricorrente del tradimento, la sfiducia negli altri e le difficoltà lavorative persistono. E' importante che lei sappia che la "crisi", se così possiamo definire la situazione che sta vivendo attualmente, non va considerata solo nell'accezione negativa del termine. Nonostante porti tanto dolore, si tratta di un'opportunità, in quanto ci segnala uno squilibrio e, se ben utilizzata, può innescare un cambiamento.
Il mio suggerimento è quello di parlarne di persona con un esperto della salute mentale che possa raccogliere maggiori informazioni e decidere insieme a lei come aiutarla. Rimango quindi a disposizione e intanto le invio i miei saluti.

Cordialmente,

Dr.ssa Caterina Belvedere

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.