logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Io non voglio rinunciare a lui e tantomeno abbandonarlo adesso, ma cosa devo fare per aiutarlo davvero?

--Meggy--

salve,sono una ragazza di 25 anni,le scrivo perchè ho bisogno di un consiglio su come aiutare il mio fidanzato;
sin da piccolo ha avuto un infanzia difficile genitori separati,compagno della madre violento,numerosi tentativi di suicidio della madre e qualche anno fa il fratello più grande è morto in un incidente stradale...aggiunga a questo un rapporto difficile con l’altro fratello,un enorme timidezza e riservatezza e può capire adesso in che stato sia...Dalla morte del fratello ha definitivamente abbandonato lo studio gli amici passa le sue giornate tra il letto e il pc.Io e la sua famiglia abbiamo tenta in tutti i modi di farlo reagire ,ma invano anche perchè non vuole avere niente a che fare con i dottori...gli sono sempre stata accanto contro tutto e tutti,ma ieri durante l’ennesima discussione su lui che deve riprendersi l’ho lasciato perchè sono stanca e demoralizzata...questo per lui è stato il colpo di grazia.Io non voglio rinunciare a lui e tantomeno abbandonarlo adesso,ma cosa devo fare per aiutarlo davvero????

 

>Gentile Meggy,

sicuramente il suo fidanzato sta attraversando una condizione di grande sofferenza. Il nostro consiglio è di farlo parlare con uno psicoterapeuta, ma a quanto pare ci sono delle difficoltà legate a una sua forma di resistenza. E' probabile che per lui mettere in atto una domanda d'aiuto vada contro ad un certo ideale. Provi a dirgli di scriverci (magari in forma privata, attraverso la consulenza online), o di telefonarci se ci riesce, potrebbe essere un primo e importante passo avanti,

saluti,

Dott. Giovanni Castaldi

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.