logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Molti mi hanno detto che non sono amici adatti a me perché io sono questo

--Salvatore--  

Salve, ho 13 anni e vivo in un piccolo paese in provincia di Messina, questo è il mio problema:

Cerco sempre di far ridere tutti, ma quando faccio una battuta, tutti fanno i seri e mi dicono "era per ridere?" oppure "sei babbo?" "sei cretino?".

Se quella battuta la fa un altro li sento tutti ridere, infatti una volta in classe, un mio compagno ha fatto una battuta, e tutti hanno riso, io dopo pochi minuti l'ho rifatta ma tutti erano in silenzio, un mio compagno mi ha detto questo: "Questa l'ha già detta lui" e successivamente: "E poi se la battuta la fai tu non fa ridere".

Questa cosa mi da fastidio. Adesso vorrei mettere fine a questa cosa, e ho provato a smettere di tentare a far ridere la gente, ma non ci riesco, appena me ne viene una in mente ho l'istinto di farla, è come un droga.

Come posso fare a far smettere gli altri di chiamarmi così? Come posso iniziare a farmi rispettare?

Oppure

Come posso fare a smettere di tentare a far ridere la gente?

Molti mi hanno detto che non sono amici adatti a me perchè io sono questo. Ma stando in un piccoloo paese della sicilia, se devo frequentare altre persone mi restano:

Bestemmiatori
Fumatori
Violenti ecc...

 
>Caro Salvatore,
tu non devi “smettere di tentare di far ridere la gente”. Certamente vivere in un piccolo paese, alla tua giovane età, limita il numero di conoscenze possibili e dunque può essere per te un po’ più difficile trovare persone che ti vadano a genio.
Parla di queste cose con chi ti sta più vicino, per esempio con quelli che ti hanno detto “che non sono amici adatti a te”. Parlane anche con i tuoi genitori, sei molto giovane ed è normale trovarsi ad affrontare un certo tipo di confronto con gli altri.
 
Saluti,
Dott. Giovanni Castaldi

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.