logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Il mio problema credo ormai consista nell'incomprensione che c'è tra il mondo che mi circonda e me

--Giorgio--

Buonasera sono un ragazzo di 18 anni, il mio problema credo ormai consista nell'incomprensione che c'è tra il mondo che mi circonda e me, mi spiego meglio, mi trovo in una società culturale, riferita a questa fascia d'età, in cui l'idiozia sta alla base di tutto e nonostante io sia un tipo che cerca costantemente di analizzare e studiare il comportamento di ogni singola persona, ciò mi porta a non trovare un'altra persona, indistintamente dal sesso, che sia "compatibile" con me. Come ben sà gli amici o comunque l'affetto che possono dare i coetanei é molto importante per uno della mia età, e l'assenza vera e propria di un amico vero non mi ha permesso di passare quegli ostacoli nella vita che a quest'età bisogna passare; mi sono ritrovato spesse e spesse volte in situazioni di assoluta depressione arrivandomi ad isolare completamente, le parlo come se fossi un figlio, c'è una soluzione a tutto questo?

 
>Gentile Giorgio,
le tue osservazioni sul mondo che ti circonda è innegabile che abbiano un fondo di verità; nonostante tutto, è vero che la società conserva una notevole eterogeneità, per cui risulterebbe forse più interessante indagare cosa una persona dovrebbe “avere”, secondo te (e secondo il tuo “analizzare e studiare il comportamento di ogni singola persona”), per risultare compatibile con te. Ti consiglio di fare qualche colloquio con uno psicoterapeuta, così da far luce sui meccanismi che hanno portato alla tua condizione di disagio e al tuo “isolamento”. Saluti,
 
Dott. Giovanni Castaldi

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.