logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Vuole fare parte della nostra coppia a tutti i costi

--Sara--

Buon giorno.

Il mio problema è avere una suocera gelosa,impicciona,che vuole fare parte della nostra coppia a tutti i costi.
All’inizio sono partita con i migliori presupposti…io sono una persona aperta e cosi’ è iniziata anche la confidenza….pero’ lei si è allargata…tanto da aprire la porta della camera del mio attuale marito e entrare nel nostro letto.questo è avvenuto anche con me da sola, mentre il mio all'epoca fidanzato era a fare la doccia.
questo quando eravamo fidanzati…poi il mio attuale marito le ha detto di non fare+queste cose e l’ha smessa.
Tanti sono i fatti di questo genere successi….suo figlio mi abbracciava e anche lei arrivava.Anche se ero nel letto da sola lei venive con me sotto le coperte…e io ho bloccato mediante lui queste azioni.Alla fine ho iniziato a mettere paletti distanza e poca confidenza.dopo2anni di fidanzamento mi sono sposata(ora da 5 mesi)
Sappiamoi bene che non ècontenta,ma ha paura di perdere il figlio(l’unico,ed è vedova..)e ci critica ma noi continuiamo sulla nostra strada.
Non le dico le scenate di gelosia quando non le andava bene l’orario in cui eravamo arrivati etc….la sua invadenza per il mutuo, la casa….insomma sembrava si sposasse lei e stesse comprando casa lei.
Poi con il tempo l’abbiamo smontata. per fortuna anche mio marito vede le cose ed è abbastanza d’accordo con me.

dico abbastanza perchè secondo me c’è sempre quella piccola percentuale di sentimento materno che non ti fanno vedere dove arriverebbero.
Io l’ho visto..lei appena puo’ si mette in mezzo,non bisogna darle modo.
La mia preoccupazione è che un giorno che avremo un figlio ci saranno da mettere altri paletti….lei è la classica persona che si farebbe chiamare mamma. é vero che un figlio non puo’ attaccarsi +ad una nonna?è vero che comunque in linea generale i figli si affezionano di piu’ alla parte materna?questo lo dico sentendo le esperienze degli altri.e se è vero perchè?cmq io credo che la madre resti sempre tale,ma sop ke lei provera’ in ogni modo a mettersi in mezzo e a fare economicamente +dei miei…in quanto è attaccata ai soldi,ma nello stesso tempo sono l’unica arma. a noi ha gia’ rinfacciato i soldi che ci ha dato perchè io vado poco a trovarla……ho detto tutto. è1donna manipolatrice e gelosa….vuole fare la furbetta….ma io continuo educata e distante e inoltre poca confidenza. Inoltre non mi trovo proprio con lei…è una donna cafona con una vecchia mentalita’.anche se ha 56 anni.Faccio bene ad agire cosi’?Io mi sento di fare cosi’…altrimenti mi organizza la vita.Manda tramite mio marito un sacco di cose(detersivi,stracci,genere alimentari)e io faccio finta di nulla.è bene essere indifferente?non la considero una persona buona,ma credo pero’ che sia disturbata psicologicamente e se fosse mia madre la farei aiutare.I suoi gesti sono stati forti e di’sitinto ho messo barriere.Ormai non la sopporto prorio,ma devo vivere la mia vita senza questo pensiero altrimenti rischio di rovinare la mia nuova famiglia.
da quando siamo sposati cmq ha cercato sempre di controllare i nostri movimenti,di telefonare sempre al figlio e di volersi impicciare sempre.
una sera è venuta a casa nosta con i miei, a un cero punto ha chiamato mio mamito x farlo sedere sul divano e stringerselo a braccetto.
mio marito si è subito alzato!
se ci invita a casa sua dice "venite a casa nostra"....Di mio marito dice "il mio bambino"ecc ecc...faccio fatica xkè questa donna c'è ed è sua madre.
io vado avanti con poca confidenza e distacco.
mio marito le ha fatto presente ke nn deve basare la sua vita su di lui.
a me spiace xkè è vedova, ma nn posso rovinarmi io la vita e questo terzetto non mi piace.
é una donna dalle mille stranezze...fa cose patologiche....conta i giorni in cui non lo vede, si comporta da fidanzata7amante.
oltre che problemi con la classica suocera qui secondo me siamo nel patologico.Quando siamo in 3 io patisco molto, nn mi sento serena...nn mi sento coppia.Mio marito non è un mammone, le vuole bene ci mankerebbe, pero' dice sempre ke nn rinuncera' a me x nulla al modo.
per me è dura....inoltre non la reggo prorio.
Vorrei solo fare la mia vita con lui e costruire la nostra famiglia come desideriamo.
non voglio escluderla, ma la famiglia è nostra.
Mi dia dei consigli,la ringrazio davvero!


>Cara signora,
capisco la situazione disagevole creata dalla presenza costante di sua suocera e dai suoi comportamenti intromissivi. Molto probabilmente sua suocera si sente sola e si sostiene attraverso una forma di attaccamento "morboso" nei confronti di suo figlio.
Da come lei dice sembra che suo marito riesca comunque a mantenere una certa forma di sana distanza, pertanto il problema sembra più che altro l'intromissione esagerata nella vostra vita da parte della signora. Queste sono situazioni complesse ed è molto difficile dare un consiglio specifico.
Provate prima a parlare molto chiaramente con lei di questo problema, non è detto che sua suocera non possa essere in grado di comprendere i vostri bisogni di indipendenza. Provate a costruire una soluzione insieme. Imporre delle "regole" esplicite potrebbe essere un secondo passo, se il dialogo sarà servito a poco, facendo però molta attenzione alla sensibilità di sua suocera e alla sua vulnerabilità. Se pensate di avere bisogno di un aiuto per affrontare la situazione, provate a rivolgervi a uno psicologo che potrà fornirvi sostegno e uno sguardo esterno alla situazione. Cordiali saluti,

Dott. Giovanni Castaldi

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.