logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Mio padre è fissato con i soldi

--Debby--

Buongiorno, vorrei esporre un poblema che mi affligge da ormai 3lunghi anni. Mio padre e' fissato con i soldi. Accusa mia madre di spendere troppo per la spesa e di fare spese x mantenere la sorella. Litigano spesso, in casa non vi e' armonia, tutto gira intorno alla spesa ai soldi. Quando si verificano le liti, io piango mi dispero, e mia madre si oreoccupa x me ma mio padre no lui resta freddo e distaccato e ha tentato di mettermi contro mia madre piu volte. In questi anni mia mamma ha avuto gravi problemi di salute, lui non l'ha quasi sostenuta. Lui passa il suo tempo a contare i soldi contanti che teniamo in casa x le spese quotidiane, a vedere se spariscono cose da casa(detersivi, cibo, ecc. Di cui accusa mia mamma di dare alla sorella). Io ho provato piu volte a parlare a mio padre, anche mia madre ma lui non reagisce e non cambia idee. Lui ha un odio profondo verso la famiglia della sorella di mia mamma, quando litigano lui tira fuori aneddoti successi piu di 30 anni fa' e non si schioda da certe posizioni e pensieri. Non ha hobby, interessi, amici, tranne qualche conoscente in paese che incontra dopo cena quando si reca al bar x un caffe'. A mio giudizio e' un problema psicologico quello di mio padre. Gli ho proposto di andare in terapia ma nulla, anche in gruppo ma niente da fare. Grazie per aver letto il sunto del mio problema e per la risposta che mi darete. Saluti.


>Gentile Debby,
probabilmente suo padre fa confluire nei soldi tutta una serie di aspetti che in realtà apparterrebbero ad altri campi del ménage famigliare. Il dare, l’avere, il potere, vengono da lui uniformati e “semplificati” nella compulsione a contare e gestire i soldi.
Il mio consiglio è di tentare ancora nella direzione di un confronto su questi temi per giungere infine ad accogliere con serenità l’ipotesi di un percorso psicoterapeutico. Ci contatti pure se vuole, saluti,

Dott. Giovanni Castaldi

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.