logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Lo amo troppo però è anche arrivato il momento di prendere una decisione

--Angela--

Salve;

Volevo chiederla se mi sa spiegare com'è possibile che sono fidanzata da 6 anni e il mio ragazzo non decide mai di prendere una decisione(matrimonio) visto che andiamo molto daccordo ecc...altro che fa parla della famiglia del bene per la famiglia, da soldi alla famiglia, fa spese in casa ecc... -quando io gli chiedo tra quanto ci sposeremo?Lui mi risponde (giustamente) come ci sposiamo se guadagno soltanto 100€ a settimana?Gentile dottore a questo punto vorrei un suo consiglio considerato che sono fidanzata da 6 anni e fa sempre lo stesso lavoro, lo stesso stipendio ecc.. come devo comportarmi; lo amo troppo però è anche arrivato il momento di prendere una decisione;

P.S. io credo che sia più per un attaccamento morboso alla famiglia che lo faccia dire queste cose quindi chiedo aiuto a lei per sapere come devo parlare....La ringrazio anticipatamente.

>Gentile Angela,

è possibile che come lei dice il suo ragazzo abbia delle resistenze legate a una condizione che non vuole modificare, ovvero l’essere legato alla sua famiglia e non volersi distaccare / rendere indipendente da essa. È altrettanto reale tutta una certa situazione economica che a volte porta a stimare razionalmente l’impossibilità di poter sostenere una propria famiglia. Evidentemente il suo ragazzo dovrebbe cambiare lavoro, guadagnare di più, ma non ho abbastanza elementi per poter giudicare quanto ciò sia per lui possibile e quanto invece possa essere un comportamento legato alla volontà e alle eventuali inibizioni. Lei a provato a parlare con lui di questa sua impressione che ci sia qualche implicazione famigliare nel suo atteggiamento di attesa?

Cordiali saluti,

Dott. Giovanni Castaldi

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.