logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Ho pensato di rivolgermi ai carabinieri per costringerla a farsi visitare

--Marco--

Salve, io sono sposato e ho 2 bambine piccole.
Mia moglie ha sofferto subito prima della nascita della prima figlia di attacchi di panico. Poi si è curata, è nata la prima figlia e da allora ha cominciato ad avere dei comportamenti poco sani, tanto che abbiamo dovuto cambiare casa perchè vivevamo a 500metri da mia mamma e a lei non andava bene.
Poi con la nascita della seconda figlia le cose sono peggiorate, sicuramente colpa dello stress e delle tante cose che una mamma deve fare. Lei è sempre molto nervosa, suscettibile, molto permalosa, passa settimane e addirittura mesi senza rivolgermi la parola, l'ultima volta perchè ho comprato il latte sbagliato e perchè il sabato mattina invece di guardare le bimbe sono andato a un appuntamento di lavoro. Cerco di impegnarmi tanto per darle una mano anche in casa, ma penso che abbia un forte esaurimento nervoso o qualcosa di simile, ma non vuole assolutamente andare dal dottore. Anche dal punto di vista sessuale è molto frigida (1 volta ogni mese/mese e mezzo). Non so cosa fare per far tornare un clima tranquillo in famiglia, soprattutto per le mie bimbe. Ho pensato di rivolgermi ai carabinieri per costringerla a farsi visitare ma non so se è la soluzione giusta. Grazie.



>Gentile Marco,
non c’è nessuno nella sua famiglia che può aiutarla nel convincere sua moglie a cercare un aiuto medico? Sua moglie dice qualcosa in particolare quando si rifiuta di andare dal dottore? Come si è svolta la cura antecedente alla nascita della prima bambina?
Le sto rispondendo con delle domande perché è necessario conoscere tutta una serie di aspetti per poterla consigliare nel migliore dei modi.
Ritengo che la sua idea di chiamare i carabinieri possa essere un po’ troppo “forte”, considerando inoltre che sua moglie (da quanto scrive) non sta agendo un tipo di comportamenti che rientrano nel terreno di competenza delle forze dell’ordine.
Provi piuttosto a rivolgersi ad un servizio psicologico pubblico o privato, o ad un consultorio, dove potrà trovare dei dispositivi istituzionali più adeguati alla vostra situazione.
Ci scriva ancora se vuole, cordiali saluti,

Dott. Giovanni Castaldi

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.