logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Ha continuato a paragonarmi ad altri tre uomini di nostra conoscenza

--Roberto--


Sono un ragazzo di 32 anni e sono sposato da 5.Abbiamo un figlio di 2 anni e siamo titolari di una pasticceria un pò in difficoltà a causa della crisi.
Ultimamente litighiamo molto anche per banalità,il problema che il litigio si porta sempre ad un'unico problema(il denaro).
Mi stà sempre addosso in ogni cosa che faccio(aiuto ai lavori di casa),non va bene niente;quando il piccolo la fà impazzire lei si sfoga con me;a lei non piace molto la mia attività e questo me lo fà pesare e non mi aiuta psicologicamente.
Negli ultimi 3 litigi e successa una cosa strana,ha continuato a paragonarmi ad altri 3 uomini di nostra conoscenza vantandoli di essere migliori di me;questo mi ha mandato in bestia,io non sono violento e non ho mai alzato un dito contro di lei, ma adesso ho paura di perdere il controllo e sopratutto non riesco a perdonargli quel paragone.
Non sono preoccupato per l'infedeltà ma non riesce a pesare le parole e fino ad ora sono sempre stato io a cedere per riappacificarci...In pratica deve avere sempre ragione.
Ci tengo a dire che io amo mia moglie ecco perchè chiedo aiuto.

Vi ringrazio umilmente in anticipo per l'attenzione.

 

>Gentile Roberto,
che tipo di aiuto chiede esattamente?
Mi sembra piuttosto normale che lei sia arrabbiato e che le possa aver dato fastidio quel paragone. Mi viene difficile consigliarle il modo giusto per approcciarsi a sua moglie, siccome le relazioni di coppia sono complesse ed è necessario conoscere bene la situazione per poter esprimere un parere che non cada nella banalità o nella retorica.
Ci scriva ancora se vuole, cordiali saluti,

Dott. Giovanni Castaldi

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.