logo cdp

domande pubbliche 01

Vuoi porre anche tu una domanda? > CLICCA QUI

Il servizio di domande e risposte pubbliche è gratuito.

Porre le proprie domande in questa sezione può essere molto utile per gli altri utenti del sito, che riconoscendosi nelle stesse problematiche potranno trovare delle risposte ai loro interrogativi.

Le domande vengono pubblicate anche nella pagina Facebook

-- Nota per gli utenti che inviano domande: se nei testi delle domande sono presenti informazioni che possano permettere di identificare altre persone, domande e risposte non verranno pubblicate --

Non so se la scelta di frequentare farmacia sia stato un mio volere o inconsciamente sia stato il volere altrui

--Betty--

Salve, sono una studentessa che frequenta l'università di farmacia al 3° anno. Io intrapresi questa facoltà perché a me piace molto il campo socio-sanitario, ma principalmente la intrapresi perché i miei possedevano una farmacia. Quest'anno però le cose sono cambiate perché la farmacia in nostro possesso era provvisoria. Ecco che a me son venuti i dubbi! Non sono mai stata determinata e decisa di cosa volessi fare in futuro, non so se la scelta di frequentare farmacia sia stato un mio volere o inconsciamente sia stato il volere altrui, non so se voler cambiare indirizzo di studi, mi piacerebbe molto fare l'ostetrica. Non so se cambiando strada riuscirei nel mio obbiettivo e non so neanche se cambiando strada indovinerei al 100%!! Ho molta paura di sbagliare ulteriormente e di deludere in qualche modo me stessa e i miei familiari!! Grazie in anticipo!

Cordiali Saluti
Betty



>Gentile Betty,

come giustamente dice si tratta di seguire il proprio desiderio o quello altrui. Il fatto che la sua famiglia ora non abbia più la farmacia l’ha messa di fronte a questa scelta.
Molto probabilmente però i suoi genitori hanno anche investito economicamente per farla studiare per cui dovrebbe cercare di fare un bilancio delle due alternative.
Se non sbaglio il suo è un corso di laurea magistrale a ciclo unico, per cui le mancherebbero ancora due anni per completarlo. Ostetricia invece è un corso triennale e forse potrebbero accettarle alcuni esami sostenuti per Farmacia.
Probabilmente ci metterebbe più o meno lo stesso tempo a laurearsi in Ostetricia o in Farmacia, tenendo però presente che sono comunque due titoli a livelli differenti. Questo ultimo punto mi spingerebbe dunque ad invitarla a proseguire i suoi studi di Farmacia. Una volta terminati questi studi, se il suo desiderio di fare l'ostetrica sarà ancora forte, potrà decidere di prendersi una qualifica in quel settore avendo già un bagaglio di conoscenze e crediti formativi derivanti dalla laurea in Farmacia.

Ci scriva ancora se vuole e buona fortuna,

Dott. Giovanni Castaldi

Contatti

Dott. Giovanni Castaldi

Piazza Oberdan 2, 20129 Milano, (Porta Venezia M1). 
Telefono fisso: (+39) 02 295 314 68
Reperibilità cellulare: (+39) 348 58 49 549

info@psicologomilano.help

 

Oppure compila il modulo per essere richiamato/a

Non è necessario inserire il cognome
Digita correttamente il tuo numero di telefono, altrimenti non riusciremo a richiamarti
Ti contatteremo via email nel caso non riuscissimo a contattarti telefonicamente
E' possibile selezionare più di una fascia oraria
captcha
 
Colloqui psicologici via Skype

Colloqui via Skype

Servizio a pagamento

Domande allo psicologo

Domande e risposte

Servizio gratuito

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.